news

Copywriting: perché affidarsi a noi?

Scritto da 17 settembre 2018 No Comments

Hai bisogno di qualcuno che realizzi contenuti testuali, articoli giornalistici, post per il tuo corporate blog? Sei capitato nel posto giusto, specialmente se ciò che ti serve è un Copywriter che, oltre a realizzare testi ineccepibili dal punto di vista dell’esposizione dei contenuti, sappia anche tenere conto degli aspetti creativi e, naturalmente, di tutte le norme e gli accorgimenti più prettamente “tecnici”, inerenti il SEO Web Design.
È così che l’Agenzia SEO Web Atlas unisce, alla bellezza delle tue idee, l’efficacia delle nostre parole.

Occuparsi di copywriting (nella creazione o nella revisione di un contenuto testuale) significa, quindi, considerare una serie di aspetti, propri del linguaggio naturale, che spaziano dalle sue funzioni, così come delineate da Roman Jackobson, alle tante modalità di esposizione rese possibili da un testo scritto (come, ad esempio, rispettare la regola delle 5 W. O, per i classicisti, la più esaustiva serie descritta dalla locuzione “Quis, quid, ubi, quibus auxiliis, cur, quomodo, quando”).

Scriviamo solo dopo aver ascoltato

Quando un’azienda ci chiama, spesso non sa che, molto prima dell’effettivo inizio dei lavori di creazione, svolgiamo una intensa attività di ascolto. Per noi è fondamentale comprendere le peculiarità di un’azienda, i plus che essa offre, le ragioni che rendono prodotti e servizi realmente speciali. Dicendo cose uniche, vere, interessanti si creano siti internet potenzialmente destinati a diventare famosi!

Offri contenuti e servizi di qualità

Lavoriamo per creare contenuti “performanti” nelle SERP (la Search Engine Result Page, ovvero la pagina dei risultati di un motore di ricerca), ma scriviamo anche e soprattutto in modo che ciò che figurerà sul tuo sito internet sia utile, interessante e gradito agli utenti.

Diciamo ciò che è necessario, omettendo tutto ciò che è inutile, o di troppo. E creiamo, per le aziende che come te si rivolgono a noi, contenuti che siano:

  • Originali (in internet, come fuori da internet, non si copia!)
  • Diversi (personalizzati e rispondenti al tuo modo di essere)
  • Unici (perché scritti appositamente per te)
    Inoltre, mettiamo in luce chi sei (o chi è la tua azienda) e perché le persone dovrebbero scegliere proprio te (o il tuo prodotto), proprio come consigliato dalle best practices di Google.

Creazione di un piano editoriale dei contenuti

Volete scrivere? Allora (qualunque sia il supporto sul quale andrete a scrivere) dovete chiedervi: chi scriverà? Per chi scriverà? Dove scriverà? Per quanto tempo? Con quali obiettivi? Insomma… oggi, come un tempo, sono le persone a scrivere(solo che lo fanno su internet): persone con qualcosa da dire e un motivo per cui farlo. Niente di originale, che non si facesse, prima, con penna Bic e Moleskine (o con Montblanc e Note Field, a seconda dei marchi ai quali siate più affezionati), con la differenza che, oggi, dire “Piano Editoriale”… eh… “fa figo”!

«[…] in qualche modo piano editoriale è diventata una buzzword, una parola di moda. E come tutte le parole di moda, se si ripete ossessivamente il concetto si rischia di svuotarlo di ogni significato.» – Alberto Puliafito

Ecco, per noi le parole hanno tanto significato, per questo decidiamo bene quali scrivere, quando scriverle, e perché scriverle. Proprio come se avessimo in mente un… ehi! Un piano editoriale!

Utilizza delle parole nell’URL

Quando diciamo che l’Agenzia SEO Web Atlas “scrive” il tuo sito… non usiamo il verbo scrivere a sproposito: noi scriviamo anche gli URL di tutte le pagine del tuo sito! E li scriviamo, uno ad uno, includendovi le parole più appropriate, affinché motori di ricerca ed esseri umani vedano, in quei link, qualcosa di sensato e di ricco di significato, e non solo lettere e numeri.

Usiamo gli “heading”

Gli heading non sono altro che titoli. Tag che, inseriti nel codice HTML, fanno in modo che un testo venga interpretato come suddiviso in testi principali, paragrafi e sotto-paragrafi. Qualcosa che i motori di ricerca adorano, perché consente loro una più semplice analisi semantica della pagina. L’uso degli heading, però, aiuta soprattutto le persone, che si orientano meglio, in un testo, se vi sono suddivisioni ed elementi visivi che agevolano la lettura e l’interpretazione delle sezioni in cui un argomento è suddiviso.

Creiamo i tag “description”

Questo testo c’è, ma non si vede. O, meglio, lo vedi… ma non quando sei su un sito, bensì quando cerchi qualcosa, sui motori di ricerca, e Google mette in ordine tutti i risultati, mostrandoti il titolo delle pagine internet, il loro URL e, subito sotto, la descrizione del loro contenuto. Ecco… quelle descrizioni le scriviamo noi. Esatto, per ogni pagina. Esatto, a mano! Esatto… avete appena capito perché il nostro lavoro vale così tanto.

Nome e descrizione delle immagini

Quando in un sito ci sono le immagini, ognuna di esse richiede un nome e una descrizione. Non solo perché, così, tutto è più ordinato, e web designer e copywriter sono contenti. Il nome delle immagini aiuta i motori di ricerca a comprenderne la pertinenza con il sito sul quale sono ospitate… inoltre, in caso di mancato caricamento delle immagini, viene mostrato un riquadro vuoto, con dentro il nome dell’immagine mancante. Lo stesso vale per la descrizione (alt-text)che, oltre ad aiutare i motori di ricerca nel comprendere il contenuto delle immagini, serve come testo alternativo per persone ipovedenti, che fanno uso di specifici supporti per la navigazione assistita, su internet.

Link e “anchor text”

Parte del nostro lavoro consiste nella ottimizzazione dei link presenti su un sito, o su una landing page, o in un e-commerce. Inserire link significa offrire, agli utenti di un sito, completezza di informazione e possibilità di approfondire qualsiasi argomento saliente. Inoltre, un corretto uso degli “anchor text” (i testi descrittivi di ogni link presente sul tuo sito) contribuisce ad agevolare il lavoro dei motori di ricerca che, così, premieranno il sito, portandolo più in alto nelle SERP (Search Engine Results Page).

Creiamo una discussione (Buzz)

A che serve esserci, se poi non lo sa nessuno?
Ecco perché facciamo SEO usando anche SMM o, in altre parole, per questo crediamo nell’interpretazione di SEO come acronimo di Search Experince Optimization. Lavoriamo per far sì che persone e aziende compaiano, sui motori di ricerca, quando qualcuno digita i loro nomi, il nome dei loro prodotti, i benefici che la loro idea può portare al mondo. E facciamo SEO anche grazie ai social media e ai social network, creando discussioni, dialoghi, scambi di idee.
Non sei d’accordo? Vieni a parlarne sulla Pagina Facebook di Web Atlas… e ci avrai dato ragione 🙂